Archivio Tag | Economia

Toninulla non comprende: nemmeno le proprie gaffes. Ma dietro c’è una ideologia – Istituto Bruno Leoni

C’è poco da ridere sulla “modesta proposta” del ministro Toninelli di nazionalizzare l’Autobrennero. L’ambizione del ministro di rinnovare la gestione del tratto autostradale secondo uno schema totalmente pubblico non dipende solo da ignoranza o incompetenza (la quota pubblica del concessionario attuale è già, infatti, all’85%). Più probabilmente, dietro quella gaffe c’è una visione del privato […]

Leggi e Commenta › ›

Volevate la decrescita felice? Eccola: ci siamo dentro fino al collo – di Claudio Cerasa

Il vicepresidente del Consiglio Luigi Di Maio – commentando la notizia del giorno di ieri, ovvero che dopo quattordici trimestri consecutivi di crescita l’Italia ha collezionato due trimestri consecutivi di decrescita entrando ufficialmente in recessione tecnica: boom! – ha mostrato scarsa preoccupazione per lo stato della nostra economia e ha sostenuto che il calo vertiginoso […]

Leggi e Commenta › ›

Monti dixit: “La sera che Di Maio dal balcone annunciò l’abolizione della povertà Tria si finse morto perché non lo pugnalassero oltre” – di Pietro Senaldi

Al suo tavolo di lavoro all’università Bocconi, della quale è presidente dal 1994, Mario Monti risulta molto più alla mano di quanto non appaia in tv. A tavola poi, non c’ è traccia della sua proverbiale rigidità, e per amor di compagnia condivide con l’ospite un bicchiere di vino anche nel pranzo del giorno feriale. […]

Leggi e Commenta › ›

Parla Klaus Schwab fondatore del World Economic Forum: se l’economia globale frena non sarà una locomotiva a salvarci – di Marco Zatterin

  Il problema dell’economia globale è che «potremmo ritrovarci senza una locomotiva in grado di trascinarci fuori da una stagnazione». Klaus Schwab arriva alla conclusione con un ragionamento semplice, dopo aver rilevato che «per la prima volta abbiamo assistito a una ripresa globale sincronizzata», perché la crescita è stata simultanea in ogni parte del mondo. […]

Leggi e Commenta › ›

Non perdetevi questa critica giustamente impietosa all’economia di questo governo di Mario Deaglio

Un pericoloso gioco di specchi È giusto non avere pregiudizi nei confronti di forze nuove che giungono al potere con un ampio consenso popolare e non si può non nutrire simpatia per l’obiettivo di ridurre la povertà e rilanciare lo sviluppo. Quando però si riscontrano in continuazione incertezze, contraddizioni ed errori, è legittimo domandarsi se non siamo […]

Leggi e Commenta › ›

La distanza tra Italia ed Europa secondo l’Istituto Bruno Leoni

La scorsa settimana, la Commissione europea ha definitivamente rigettato il bilancio 2019 dell’Italia. Ciò significa che siamo sempre più lontani dai principi e dagli obiettivi europei che noi stessi, come Stato membro, abbiamo contribuito a individuare. Ma siamo anche sempre più lontani dalle variabili che indicano lo stato di salute delle economie degli Stati membri […]

Leggi e Commenta › ›

Una volta tanto, una bella storia Italiana – di Giancarlo Santalmassi

Aveva chiuso un’altra azienda Italiana, la Melegatti, tradizionale fabbrica di pandori, prodotto tipicamente stagionale. Riapre a sorpresa in questa fine anno. Quello che rende tutto ciò una bella storia è che se riapre, lo si deve a due dipndenti che hanno fino ad oggi tenuto in vita il lievito madre. Potrebbe accadere anche per la […]

Leggi e Commenta › ›

Fatto lo spread trovato l’inganno – editoriale dell’Istituto Bruno Leoni

La notizia ha giustamente conquistato la prima pagina dei quotidiani nazionali: le banche italiane avrebbero trovato il modo per sottrarre se stesse ed i loro bilanci alla “tirannia dello spread”. Utilizzando al meglio le regole contabili in vigore, sostituirebbero titoli pubblici in scadenza, oggi allocati fra i titoli “disponibili per la vendita”, con altri titoli […]

Leggi e Commenta › ›
I diritti d'autore appartengono alle rispettive firme. Santalmassiaschienadritta.it è uno spazio aperto a disposizione dei lettori.
La qualità del sito dipende anche dalla vostra collaborazione. Sappiate che inserendo dei commenti dovrete seguire le regole del sito e sarete gli unici responsabili di quel contenuto e delle sue sorti.