Tu quoque, Antonio D’Amato?

Antonio D’Amato, 54 anni, presidente di Confindustria dal 2000 al 2004, volta definitivamente le spalle al premier che pure, in passato, lo aveva corteggiato per il ruolo di ministro, governatore o sindaco di Napoli. Tempi lontanissimi. Nella capitale di un Mezzogiorno gravemente ferito dalla crisi, oggi, il Cavaliere del lavoro D’Amato si schiera, aspramente e […]

Leggi e Commenta › ›

Cattivissimo pensiero

Lufthansa abbandona Malpensa.Fincantieri chiude Sestri e Castellammare.Il tutto alla vigilia dei ballottaggi?Ma questa è intelligenza coi nemici di Berlusconi e della Moratti!

Leggi e Commenta › ›

Bibi superstar al Congresso USA

Il lungo confronto tra Obama e Netanyahu, tra due uomini, due politiche, ma anche tra gli interessi di due paesi, un percorso di ben 4 discorsi pubblici più tutto il resto dietro le quinte, si è concluso martedì. L’ultima tappa di Netanyahu è stata davanti al Congresso americano a camere riunite. Il discorso della sua […]

Leggi e Commenta › ›

Oggi serve Confindustria?

Esce oggi il primo numero di “First”, giornale online dedicato all’informazione economica e finanziaria, una volta fatta dal Sole24ore, con una autorevolezza ormai perduta. Lo animano due ex di prestigio: Ernesto Auci e Franco Locatelli. Ecco l’editoriale di Ernesto Auci. Apparentemente nelle Assise di Bergamo è stata posta la prima pietra per un rinnovamento completo […]

Leggi e Commenta › ›

Ma avete letto bene?

“Una manovra da 46 miliardi per aggiustare i conti pubblici dell’Italia. Secondo Luigi Mazzillo, presidente della sezione giurisdizionale della Corte dei Conti, con gli attuali bassi livelli di crescita, per rispettare i nuovi vincoli di bilancio europei e in particolare la nuova regola secondo la quale i Paesi che registrano un rapporto tra debito pubblico […]

Leggi e Commenta › ›

Cattivissimo pensiero

Ma avete sentito perché a Milano occorre votare la pessima sindaco Moratti? Per non far vincere la sinistra, condizionata dalla sinistra estrema. Perché, ha detto Berlusconi: “Non si possono correre rischi in un momento così difficile per l’economia”. Ma come? Non stavamo benissimo?

Leggi e Commenta › ›

Oggi si compie il misfatto….

Con il voto di fiducia sul decreto ‘omnibus’ verrà verosimilmente meno il referendum sul nucleare. Lo ha detto Berlusconi stesso: “Rinvio, moratoria, chiamatela come volete. Ma serve a rinviare il referendum”.Un’altra gàbola è stata pensata per non far svolgere quello sull’acqua: hanno inventato una ennesima Authority (sull’acqua già ce ne sono almeno due).E così siamo […]

Leggi e Commenta › ›

La casa della libertà è diventata la casa del divieto……

Jacob Ter Veldhuis (nome d’arte Jacob Tv) è un artista olandese, un compositore che mette in musica televisiva discorsi di politici di tutto il mondo. Ne ha fatto un’opera videoinprogress chiamata “The News”. Dentro, Obama, Sara Palin, il vide predicatore americano, l’annunciatore di Fox News. Insomma. Tanti illustri. Compreso Berlusconi. Una sorta di versione tv […]

Leggi e Commenta › ›

Liberale a chi?

Che il Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr) fosse in rosso era già tristemente noto. Ma il documento riservato a firma del Ragioniere generale dello Stato, Mario Canzio, già inviato per le opportune verifiche alla Procura generale della Corte dei Conti lo scorso 9 marzo, cade ora come un macigno sulla testa del fisico di fama […]

Leggi e Commenta › ›

Vedi Napoli….e poi….

Sarà bene che il centrosinistra prenda nota. Se Berlusconi perderà le amministrative “di mediotermine”, sarà solo per demerito proprio. Non certo per merito dell’opposizione. Che resta senza strategia e senza unità.Ha già comunque materia su cui riflettere, l’opposizione. A Milano sta vincendo col candidato non suo, ma imposto dalla sinistra ecologista. A Napoli il candidato […]

Leggi e Commenta › ›
I diritti d'autore appartengono alle rispettive firme. Santalmassiaschienadritta.it è uno spazio aperto a disposizione dei lettori.
La qualità del sito dipende anche dalla vostra collaborazione. Sappiate che inserendo dei commenti dovrete seguire le regole del sito e sarete gli unici responsabili di quel contenuto e delle sue sorti.