Attenti: Mattarella non è un notaio e questo può essere un problema – di Emmanuele Macaluso

Quasi tutti i giornali hanno espresso pieno e totale consenso al discorso di fine anno del presidente della Repubblica. Anche io concordo con quanto detto, con serenità e convinzione, da Sergio Mattarella. Tuttavia, a mio avviso, è giusto e necessario riflettere cosa, da questo discorso, cambierà nella politica del governo e, soprattutto, nei comportamenti e […]

Leggi e Commenta › ›

4/ i suoi primi quarant’anni: la legge sull’aborto nel ricordo di Corrado Melega

Quarant’anni di IVG. Una delle argomentazioni più frequentemente utilizzate da chi si opponeva alla legalizzazione dell’aborto era che esso avrebbe portato le donne a farvi ricorso con facilità, al pari di un qualsiasi altro metodo contraccettivo. I fatti smentirono queste accuse. Una volta che le strutture sul territorio furono adeguate all’implementazione della legge, il ricorso […]

Leggi e Commenta › ›

3/ i suoi primi quarant’anni: la legge sull’aborto nel ricordo di Corrado Melega

Gli attori sulla scena. «Le donne si presentavano dopo la mezzanotte, uscivano di casa con il buio, quando nessuno poteva vederle: arrivavano in ospedale con ferite gravissime, lacerazioni, emorragie, infezioni, accadeva ogni sera, ormai eravamo preparati: quelle donne, a volte quelle ragazzine, erano le reduci di aborti clandestini avvenuti chissà dove e con chissà quali […]

Leggi e Commenta › ›

2/ I suoi primi quarant’anni: la legge sull’aborto – ricorda Corrado Melega

Il principio stabilito dalla legge nel suo incipit, d’altra parte, è quello di una tutela sociale della maternità, che vede l’aborto come extrema ratio: «Lo Stato garantisce il diritto alla procreazione cosciente e respon- sabile, riconosce il valore sociale della maternità e tutela la vita uma- na dal suo inizio. L’interruzione volontaria della gravidanza, di […]

Leggi e Commenta › ›

I suoi primi quarant’anni: la legge sull’aborto – ricorda Corrado Melega

Molto più di una semplice ricorrenza di Rossella Ghigi «Diciamo solo che non può esserci una buona maternità se non c’è un buon controllo delle nascite, una diffusa educazione sanitaria, un sistema generalizzato di vaccinazione e prevenzione di malattie infettive, centri per le visite prematrimoniali e per gli esami genetici e quartieri di abitazione sani, […]

Leggi e Commenta › ›

La mia Matera di Sergio Benvenuto. E i suoi Sassi

Ho parlato con un paio di vecchietti che hanno vissuto l’infanzia e la prima adolescenza in una di quelle spelonche dei Sassi. Quei veterani parlano di quella vita sassosa con nostalgia, il ricordo li commuove. Si dirà “si rimpiange sempre la propria infanzia, anche se è stata poverissima”. Il punto è che in quelle grotte, […]

Leggi e Commenta › ›

La mia Matera di Sergio Benvenuto. E i suoi Sassi

Il mondo se ne accorse solo dopo la seconda guerra mondiale, grazie al talento di Carlo Levi e del poeta lucano Rocco Scotellaro (1923-1953), tutto d’un tratto. Se ne accorse attraverso la denuncia politico-letteraria. Dopo il successo di questi autori, cominciò quindi l’operazione di spopolamento dei Sassi, e l’industrializzazione della Lucania. Così, una volta diventato […]

Leggi e Commenta › ›

Addio al grande scrittore ebreo Amos Oz: mi diede la più bella definizione del perché ci si deve sempre opporre alla pena di morte: di Giancarlo Santalmassi.

Erano gli anni dell’esecuzione della condanna a morte negli Usa di Rocco Derek Barnabei. Di origine italiana fu giustiziato con iniezione letale nel 1960. Da me intervistato per Radio 24, affermò: “Lo stato può dare o togliere ciò che dà: dà libertà? Può incarcerare. Dà richezza? Può multare. Non dà la vita, dunque non può […]

Leggi e Commenta › ›

La mia Matera di Sergio Benvenuto. E i suoi Sassi

I monachicchi sono insomma infanzie mai entrate nella vita del senso, e che quindi occupano le crepe, le scanalature del non-senso che squarciano la regolata piramide o scacchiera del mondo. Non essendo stati “completati” dal battesimo, sono completati post-mortem dal loro buffo cappuccio, rosso come il glande, folletti che denunciano la brulicante presenza di una […]

Leggi e Commenta › ›
I diritti d'autore appartengono alle rispettive firme. Santalmassiaschienadritta.it è uno spazio aperto a disposizione dei lettori.
La qualità del sito dipende anche dalla vostra collaborazione. Sappiate che inserendo dei commenti dovrete seguire le regole del sito e sarete gli unici responsabili di quel contenuto e delle sue sorti.