Ecco le nuove povertà indotte dal covid19 – di Giancarlo Santalmassi

I lettori più attenti che mi seguono da anni se ne saranno già accorti: L’impoverimento generale e brusco causato dalla pandemia e sotto i nostri occhi. Basta farsi un giro, in macchina e a piedi.
Se in auto, si rivedono tornati i lavatori di parabrezza ai semafori, o sempre ai semafori gli artisti di strada che col rosso fanno spettacolo con mazze, biglie o hoolahop. Se andate a piedi vedrete tanti mendicanti ‘nuovi’ tendere la loro mano incerta, timida, che trasuda vergogna alla Umberto D. Vedrete anche i lavatori di vetrine.
Questo il quadro parziale, ma reale, del post covid. Il problema, e torniamo a Visco, è lo stato comatoso del pil (dell’economia) italiana. Che sarà aggravato dal debito pubblico che è schizzato al 160 percento (e dovrebbe essere al 60 per cento. Quanti commissari sono venuti e caduti in 4 anni, nel tentativo di ridurlo?

Un commento a Ecco le nuove povertà indotte dal covid19 – di Giancarlo Santalmassi

  1. andeea dolci 30 Maggio 2020 at 09:46 #

    Sono almeno 40 anni che tutta la politica è completamente protesa a trovare il modo milgiore per redistribuire risorse spesso prese a debito. Forse sarebbe ora che si iniziasse a pensare come crearle le risorse magari rileggendo bene Keynes cancellandone la versione italiota per cui più lo Stato spende e più la ricchezza da distribuire aumenta.

I diritti d'autore appartengono alle rispettive firme. Santalmassiaschienadritta.it è uno spazio aperto a disposizione dei lettori.
La qualità del sito dipende anche dalla vostra collaborazione. Sappiate che inserendo dei commenti dovrete seguire le regole del sito e sarete gli unici responsabili di quel contenuto e delle sue sorti.