Il governo del ‘salvo intese’. Ovvero degli ossimori

POLITICA | IL GOVERNO DEGLI OSSIMORI
I provvedimenti approvati “salvo intese”
In molti speravano di non sentire più proferire la frase “provvedimento approvato salvo intese” alla fine di un Consiglio dei Ministri. Si tratta di un ossimoro introdotto in politica dal Governo Conte I. Che ricorda la proverbiale vignetta di Altan con la dicitura “mi vengono in mente idee che non condivido” e che faceva da coronamento alla strampalata coalizione di destra-sinistra. Frase che non ha più ragione di essere per una coalizione che, al di là dei distinguo e delle effettive differenze, può essere catalogata in modo più ortodosso di centro-sinistra. La logica vuole che nel processo decisorio prima venga raggiunta l’intesa su un provvedimento e poi questo venga approvato. Se è stato approvato non può esistere un’intesa a posteriori sullo stesso e se occorre raggiungere un’intesa significa che il provvedimento non è stato ancora effettivamente approvato.

Forse la frase completa, che il premier Conte (II) ha ripetuto pochi giorni fa dopo la (non) approvazione del testo della legge di bilancio, doveva essere “approvato salvo ulteriori intese”. Come dire che l’approvazione era provvisoria, quindi soggetta a possibili successive modifiche. Ma in questo caso la definizione “salvo intese” cozza non tanto con la logica quanto con le norme che regolano il processo di approvazione delle leggi. Che vuole che, una volta licenziati dal Consiglio dei Ministri, i disegni di legge passino a una delle due Camere per l’approvazione del Parlamento. Se il ddl non è approvato definitivamente dal Governo e non può essere inviato alle Camere, semplicemente non è approvato. Speriamo quindi che il premier Conte, al quale non difetta la conoscenza né dei principi della logica né di quelli giuridici, ci risparmi in futuro l’aggiunta “salvo intese” riferita agli atti approvati dal Governo.
Inpiù.net

Un commento a Il governo del ‘salvo intese’. Ovvero degli ossimori

  1. Paolo Sovrani 25 Ottobre 2019 at 16:54 #

    Come sarebbe stato bello se gli organi di informazione fossere stati altrettanto attenti anche durante i precedenti governi ….

I diritti d'autore appartengono alle rispettive firme. Santalmassiaschienadritta.it è uno spazio aperto a disposizione dei lettori.
La qualità del sito dipende anche dalla vostra collaborazione. Sappiate che inserendo dei commenti dovrete seguire le regole del sito e sarete gli unici responsabili di quel contenuto e delle sue sorti.