Aspettiamo il voto sulla piattaforma Rousseau? L’”oracolo” è un falso e un inganno, come spiega bene “The great hack” – di Giancarlo Santalmassi

Sarebbe bene per capire di che stiamo parlando, che i cittadini più consapevoli si guardino la strepitosa produzione Netflix “The great hack” (tradotto: “Il grande imbroglio” (traduco così nel senso di hackeraggio). Vi si racconta del grande scandalo che vide coinvolta la società anglo-americana di analisi dati e comunicazione elettorale Cambridge Analytica, la quale aveva acquisito tramite Facebook dati personali di circa 50 milioni di utenti utilizzandoli per supporto a varie campagne elettorali e politiche senza alcuna autorizzazione per questo fine. The Great Hack ricostruisce questa vicenda attraverso protagonisti sia interni sia esterni all’accaduto, raccontando le attività a favore di molti politici internazionali, focalizzandosi in particolar modo sulla campagna elettorale mediatica che Cambridge Analytica ha realizzato per Donald Trump e il partito repubblicano statunitense durante le elezioni del 2016 e la campagna a sostegno della Brexit e del partito di Nicolas Farage in Gran Bretagna. La società, guidata dall’amministratore delegato Alexander Nix, è stata accusata e poi condannata per l’utilizzo improprio di dati personali che hanno influenzato votazioni in vari Stati. Il processo è partito dalla denuncia di David Carroll, professore della Parsons School of Design di New York, con l’aiuto e la testimonianza di Brittany Kaiser, ex impiegata della Cambridge Analytica che ha aiutato a far emergere il tutto, sostenuti poi dai quotidiani (inglese) The Guardian e (statunitense) The New York Times.
Allora, il responso della piattaforma Rousseau in mano a Casaleggio figlio e Grillo, infiltrabile senza privacy e manipolabile, cosa mai potrà dire sull’alleanza PD-M5S? E soprattutto ispirata da chi e verso quali obiettivi?

Ps: pubblicherò tutta la storia e la spiegazione di cosa abbia significato Cambridge Analytica

Gcs

2 Commenti a Aspettiamo il voto sulla piattaforma Rousseau? L’”oracolo” è un falso e un inganno, come spiega bene “The great hack” – di Giancarlo Santalmassi

  1. andrea dolci 1 Settembre 2019 at 22:08 #

    Tutti a scandalizzarsi per Cambridge Analyitica ma di Civis Analytics e Groundwork che hanno gestito per fini politici un numero di profili americani 10 volte superiore nessuno del mainstream ne parla.

  2. Paolo Sovrani 7 Settembre 2019 at 23:37 #

    Certo che di confusione ce n’è tanta. Che significa ” supporto a varie campagne elettorali”? Chiunque lavori ad una campagna fa “supporto”, più o meno efficace. Il problema non è che Cambridge abbia fatto propaganda per qualche candidato che l’ha pagata, cosa assolutamente normale, ma che per farlo abbia utilizzato senza permesso dei dati. Il che è una bella differenza su quello che l’articolo lascia intendere.

I diritti d'autore appartengono alle rispettive firme. Santalmassiaschienadritta.it è uno spazio aperto a disposizione dei lettori.
La qualità del sito dipende anche dalla vostra collaborazione. Sappiate che inserendo dei commenti dovrete seguire le regole del sito e sarete gli unici responsabili di quel contenuto e delle sue sorti.