Quanto pericoloso è il ‘salvinismo-cretinismo

Quando Salvini, cosiddetto ministro dell’Interno, di fronte alla foto indegna del colpevole (gli hanno trovato il coltello e gli abiti insanguinati, ma si esprimerà la magistratura) ricorda che l’unica vittima è il carabiniere sbaglia, magari a metà, ma fa un errore grave. Perché gli uni sono al servizio della collettività, dello stato che siamo tutti noi, facendo un mestiere che ha ìnsito il rischio professionale che lo ha colpito come purtroppo sa bene la giovane moglie di Mario Cerciello Rega. Mentre la pubblicazione di quella foto indegna fa fare un gigantesco passo indietro a tutti noi. Ed è intollerabile. Usque tandem verrebbe da chiedersi. È da ricordare in permanenza a chi – se continuiamo a votare così – stiamo mettendo in mano il governo del paese.
Gcs

2 Commenti a Quanto pericoloso è il ‘salvinismo-cretinismo

  1. Paola Francesca 29 Luglio 2019 at 11:18 #

    Quello che è veramente spaventoso è che ormai da piu’ di un anno c’è un costante sgretolamento di principi, valori, diritti, competenze, tutele, norme.Civiltà. Un’operazione criminale quella compiuta dal sedicente ministro e dai suoi soci in affari, nel trasformare tutto in melma fluida e scura, facendo perdere i punti di riferimento, la lucidità e perfino il buon senso. E’ il tempo del governo “de panza” il celodurismo che tanto ci sembrava lontano. L’esaltazione dell’arroganza e del bullismo. Dell’insignificanza di parole come dignità, rispetto, etica, onestà. Intollerabile certo e inaudito perchè, tra l’altro, alimenta il governo parallelo delle mafie che su questi principi nasce e si ingrassa.
    Insopportabile che proprio in quest’ultimo caso citato sia riuscito a far perdere di vista la gravità di quanto accaduto e il dato di fatto che di 2 reati si tratta, anzi 3: 1-aver bendato e maltrattato un fermato 2-aver scattato una foto all’interno di un posto di polizia con l’intento di mostrare il presunto “trofeo”e averla diffusa (atto compiuto da un rappresentante delle forze dell’ordine) 3. aver pubblicato la foto alla pubblica gogna (atto compiuto da testate giornalistiche)

  2. Paolo Sovrani 29 Luglio 2019 at 19:38 #

    Si, in effetti è davvero grave. Qualche commento su un carabiniere sventrato in servizio invece no eh?

I diritti d'autore appartengono alle rispettive firme. Santalmassiaschienadritta.it è uno spazio aperto a disposizione dei lettori.
La qualità del sito dipende anche dalla vostra collaborazione. Sappiate che inserendo dei commenti dovrete seguire le regole del sito e sarete gli unici responsabili di quel contenuto e delle sue sorti.