Adesso abbiamo anche i Protocolli dei Savi di Sion – di Giancarlo Santalmassi

Ci mancava la citazione dei Protocolli dei Savi di Sion da parte del senatore 5stelle Elio Lannutti: oggi nel Movimento, ieri con Di Pietro, nell’Italia dei Valori (c’è da chiedersi quali valori). Per chi non lo sapesse, questi Protocolli furono la prima fake news mondiale ante-internet. È dei primi del 900, inventata dalla polizia segreta zarista sotto forma di documento segreto attribuito a una fantomatica cospirazione ebraica e massonica il cui obiettivo sarebbe stato impadronirsi del mondo. Nonostante già pochi anni dopo (1921) il londinese Times ne avesse dimostrato la falsità, i Protocolli sono considerati la prima opera della moderna letteratura complottista. Già gli zar avevano incentivato l’erranza degli ebrei affermando che il loro destino era o finire in prigione, o la condanna a morte o l’abiura, spingendoli all’esodo. In Italia entrarono attraverso il collo di bottiglia di Trieste (una visita al ghetto di Venezia sarebbe molto istruttiva). Per questo la citazione sia pure in un post (regno delle fake) di un senatore lascia sconcertati. Perchè dice tutto sull’acculturazione media della classe dirigente di questo paese. Quel post è rimasto indisturbato in rete: se ne doveva accorgere ieri Emanuele Fiano, incredulo.

È in corso la settimana della memoria: Tv, spettacoli, concerti. Mi chiedo: e passata questa settimana? Non resta che inciampare nelle pietre dell’inciampo? Se non le rubano? A latere dell’attuale cultura media italiana mettiamoci anche la valuta francese africana che secondo Di Maio e Di Battista spinge alla migrazione. Mala, malissima tempora currunt. A me viene in mente un cartello che lessi su un muro molti ma molti anni fa. Recitava cosi: “Prima di parlare, avviare il cervello”. Il fatto è che oggi anche se si trovasse quella chiave di avviamento… non si troverebbero i cervelli.

Un commento a Adesso abbiamo anche i Protocolli dei Savi di Sion – di Giancarlo Santalmassi

  1. andrea dolci 22 Gennaio 2019 at 17:30 #

    Forse con Lannutti è solo emersa la punta dell’iceberg. Da sempre uno dei cavalli di battaglia dei pentastellati è il dominio della finanza ebraica sul mondo.
    Ricordiamo poi il complotto delle Torri Gemelle in cui gli ebrei vennero avvisati e quel giorno non si recarono al lavoro, l’assassinio di Chavez (sic) per mano dei agenti ebrei, la pubblicazione di una lista di ebrei importanti che manovrerebbero l’informazione in Italia e l’interminabile elenco delle sparate fatte Grillo contro ebrei e sionisti incluso l’elogio pubblico di che predica l’annientamento di Israele.
    Mala tempora currunt ma non si tratta di un fulmine a ciel sereno.

I diritti d'autore appartengono alle rispettive firme. Santalmassiaschienadritta.it è uno spazio aperto a disposizione dei lettori.
La qualità del sito dipende anche dalla vostra collaborazione. Sappiate che inserendo dei commenti dovrete seguire le regole del sito e sarete gli unici responsabili di quel contenuto e delle sue sorti.