Il secondo più che un sentimento di Giancarlo Santalmassi è un invito: andate a vedere il bellissimo film di Nanni Moretti “Santiago Italia”.

Racconta, facendo parlare solo cileni testimoni del governo Allende e del suo assassinio da parte del golpista Pinochet, di ciò che accadde a Santiago fuori e dentro l’ambasciata italiana dall’undici settembre 1973. Mi ha riempito di orgoglio. Ma anche di sconforto: quello rappresentato dall’ambasciata italiana a Santiago è uno stato di cui andare fieri. Oggi il senso prevalente di quel periodo da me vissuto in diretta al Tg unico Rai con le corrispondenze di Italo Moretti, è di schifo totale per il paese che siamo diventati. Portammo in Italia i cileni rifugiati li rifocillammo gli demmo lavoro, cittadinanza (nel senso di diritti dell’uomo) famiglia.

Vogliamo mettere con lo schifo del salvinismo e delle dispute gialloverdi?  Per carità non parlo di migrazione: quella era ben diversa da questa. Ma soprattutto


eravamo diversi noi italiani.

Ci salva in parte il papa, solo lui, Francesco. Che siamo certi andrà a vedere il film e cercherà di riscattare la più brutta immagine della storia della Chiesa: la foto orribile presa di spalle di Papa Woytila accanto a Pinochet affacciati fianco a fianco al balcone della Moneda.

In fondo quello tra Argentina e Cile è uno dei confini piu lunghi del mondo.

Un commento a Il secondo più che un sentimento di Giancarlo Santalmassi è un invito: andate a vedere il bellissimo film di Nanni Moretti “Santiago Italia”.

  1. andrea dolci 13 dicembre 2018 at 08:43 #

    Care Direttore, credo che il truce Salvini sia l’effetto e non la causa. Gli anni settanta furono politicamente ed economicamente difficili ma la gente conservava ancora la speranza di in mondo migliore. Oggi quella speranza sembra svanita e la gente è diventata preda della paura e del’egoismo.
    Su Woytila e sulla sua stupefacente beatificazione, meglio stendere un velo pietoso.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

I diritti d'autore appartengono alle rispettive firme. Santalmassiaschienadritta.it è uno spazio aperto a disposizione dei lettori.
La qualità del sito dipende anche dalla vostra collaborazione. Sappiate che inserendo dei commenti dovrete seguire le regole del sito e sarete gli unici responsabili di quel contenuto e delle sue sorti.