Do you remember Cesare Battisti? – di Giancarlo Santalmassi

Dopo un anno posso riscrivere esattamente quello che scrissi un anno fa sul latitante piu befardo della nostra storia

Condannato sempre in tutti i gradi di giudizio per quattro omicidi (Antonio Santoro, maresciallo a Udine; Pierluigi Torreggiani, un gioielliere di Milano il cui figlio resta paralizzato a vita; Lino Sabbadin, negoziante a Mestre; Andrea Campagna a Milano poliziotto della Digos). L’omicida fighetto, ma tragicamente protetto in Francia dalla intellighenzia di ‘sinistra’ dei francesi (e’ diventato da loro  BNP un apprezzato scrittore) e dalla dottrina Mitterrand, quando fu spiccato mandato d’arresto ed estradizione in Italia, avvertito da una ‘sensibile’ talpa, nel 2007 se la svigno’ in Brasile, dove fu arrestato mentre la Corte Europea sanciva che in Italia aveva avuto giusti processi con avvocati e guarentigie di difesa. Prima la Procura generale e poi la Corte suprema brasiliane autorizzano la riconsegna all’Italia. Ma nel 2009 il ministro Tarso Genro gli concede asilo politico. E alla fine Lula ferma l’estradizione. Finita l’era Lula in Brasile, l’Italia ha consegnato una nuova richiesta di estradizione per Battisti che sembrava aver trovato l’appoggio del governo di Brasilia. Una evoluzione diplomatica che avrebbe portato il terrorista a fare le valigie in fretta. L’hanno arrestato il 4 ottobre scorso al confine con la Bolivia dove confessa che….andava a pesca, con canne ed esche certo, ma anche una notevole somma di denaro.

Tornato ancora una volta immediatamente libero. Da allora qualche intervista beffarda e insultante per noi e il suo paese (l’Italia).
Strano destino. Nel caso Regeni non e servito il richiamo e il ritorno dell’ambasciatore al Cairo. Ma gli assassini di Regeni sono ancora sconosciuti. Mentre Battisti si sa e persino dove si trova. Anche l’ambasciatore italiano si sa dov’e’: a Brasilia, ma li’ resta.

Fa specie che il fascistissimo neoinsediato presidente Bolsonaro, che durante le elezioni ci aveva promesso l’estradizione di questo assassino memore di tutto ciò non l’abbia messo sotto stretta sorveglianza fino all’estradizione.
Ricordate, remember Cesare Battisti!

Commenti chiusi.
I diritti d'autore appartengono alle rispettive firme. Santalmassiaschienadritta.it è uno spazio aperto a disposizione dei lettori.
La qualità del sito dipende anche dalla vostra collaborazione. Sappiate che inserendo dei commenti dovrete seguire le regole del sito e sarete gli unici responsabili di quel contenuto e delle sue sorti.