Povera Genova e poveri genovesi…. cattivissimo pensiero – di Giancarlo Santalmassi

“Il decreto Genova non riguarderà solo il ponte Morandi ma tutte le infrastrutture. Ed è un decreto che invito a non contestare, perche è un decreto scritto con il cuore e con la mente vicina a Genova e ai genovesi. Ma è scritto con una tecnica giuridica molto molto elevata una tecnica giuridica che permetterà al sindaco commissario di lavorare bene e senza preoccuparsi di eventuali ricorsi”. E Toti ha commentato: “Speriamo soprattutto con il cervello”.

Ah, averlo, quello

2 Commenti a Povera Genova e poveri genovesi…. cattivissimo pensiero – di Giancarlo Santalmassi

  1. andrea dolci 8 ottobre 2018 at 17:31 #

    Talmente scritto bene che c’è già un primo elenco di modifiche per evitare che si trasformi in un pantano da cui è impossibile uscire. Talmente lungimirante che l’esperto di paraurti ammaccati deve incontrare la Commissaria UE sperando di strappare deroghe alle normative comunitarie. Incontro sapientemente preparato dai due vicepremier inneggiando alla polverizzazione della Commissione rea di ogni possibile reato nei confronti del popolo italiano.

  2. Paolo Furbacchione 8 ottobre 2018 at 19:23 #

    Direi che l’Italia porge l’altra guancia all’Europa da vent’anni, coi risultati che ben vediamo. Anche basta adesso.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

I diritti d'autore appartengono alle rispettive firme. Santalmassiaschienadritta.it è uno spazio aperto a disposizione dei lettori.
La qualità del sito dipende anche dalla vostra collaborazione. Sappiate che inserendo dei commenti dovrete seguire le regole del sito e sarete gli unici responsabili di quel contenuto e delle sue sorti.