Woodword ha un seguace – scelto da Giancarlo Santalmassi

Ansa
Dopo il polverone suscitato dalle anticipazioni del libro di Bob Woodward, leggenda del Watergate, scoppia un nuovo caso per Donald Trump: quello dell’alto funzionario della sua amministrazione che in una rara lettera aperta pubblicata in maniera anonima dal New York Times attacca il presidente americano. “Noi vogliamo che l’amministrazione abbia successo e pensiamo che molte delle politiche di Trump abbiano gia’ reso l’America piu’ sicura e piu’ prospera, ma – afferma la talpa – pensiamo che il presidente continui ad agire in un modo che è dannoso alla salute della nostra Repubblica”.

La reazione irata della Casa Bianca non si è fatta attendere, definendo il funzionario anonimo “vigliacco e senza spina dorsale”. Lo stesso presidente parla di “una vergogna”. Trump ha poi twittato durante la notte: “Tradimento?”. E in altri tweet ha scritto: “Se l’alto funzionario dell’amministrazione anonimo e senza spina dorsale esiste, il New York Times deve consegnarlo o consegnarla al governo immediatamente per questioni di sicurezza nazionale”. Il tycoon avanza anche l’ipotesi che in realtà “il cosiddetto alto funzionario non esista realmente” e sia solo “un altra fonte falsa”. E poi: “Sto drenando la Palude, e la Palude sta cercando di contrattaccare. Non preoccuparti, vinceremo!”.

“Circa 62 milioni di persone hanno votato il presidente Trump e nessuno di loro ha votato per una fonte senza spina dorsale e anonima del fallimentare New York Times”, afferma la portavoce della Casa Bianca Sarah Sanders, sottolineando come “l’individuo dietro la lettera ha scelto di tradire invece di sostenere il presidente eletto degli Stati Uniti. Al primo posto non ha messo il paese ma se stesso e il suo ego. Questo codardo dovrebbe fare la cosa giusta e dimettersi”.

“Oggi il Times sta facendo il raro passo di pubblicare un editoriale anonimo – ha spiegato dal canto suo il giornale – e lo abbiamo fatto su richiesta dell’autore, un alto dirigente dell’amministrazione Trump la cui identita’ ci e’ nota e il cui lavoro sarebbe messo a rischio dalla sua rivelazione. E’ l’unico modo per dare ai nostri lettori una prospettiva importante”.

L’autore della lettera parla di “quieta resistenza” all’interno dell’amministrazione, con l’obiettivo di “mettere il Paese al primo posto”. Quindi spiega che molti degli alti dirigenti dell’amministrazione “stanno lavorando diligentemente dall’interno per ostacolare parte dell’agenda del presidente o le sue peggiori inclinazioni”. “La radice del problema e’ l’amoralita’ del presidente”, prosegue, evidenziando “lo stile impetuoso, antagonistico, gretto e inefficace” di Trump e la sua scarsa affinita’ per gli ideali a lungo sposati dai conservatori. “Il suo comportamento incostante sarebbe piu’ preoccupante se non ci fossero oscuri eroi dentro e intorno alla Casa Bianca”, aggiunge l’autore, riferendosi ad alcuni consiglieri che cercano di contenere le cattive decisioni del presidente, non sempre con successo. “Gli americani devono sapere che ci sono degli adulti nella stanza. Riconosciamo pienamente cosa sta succedendo e stiamo tentando di fare cio’ che e’ giusto, anche quando Trump non vuole”, assicura l’autore, sottolineando come il risultato sia quello di una “presidenza a doppio binario”.

2 Commenti a Woodword ha un seguace – scelto da Giancarlo Santalmassi

  1. andrea dolci 6 settembre 2018 at 20:27 #

    È bello sapere che alla Casa Bianca ci sono angeli custodi che difendono l’umanità dalle cavolate di Trump.
    Peccato che fossero distratti quando il nobel per la pace Obama ha dato il la alle macellerie libiche e e siriane che oltre ad orrendi massacri hanno creato un flusso immenso di migranti che sono stati il combustibile per i populismi che stanno uccidendo l’Unione Europea.
    Avessero fatto sparire anche allora qualche documento, forse ci saremmo risparmiati centinaia di migliaia di morti civili e il neofascismo che rinasce in Europa.

  2. Paolo Furbacchione 7 settembre 2018 at 16:02 #

    Applausi a scena aperta al sig. Dolci

I diritti d'autore appartengono alle rispettive firme. Santalmassiaschienadritta.it è uno spazio aperto a disposizione dei lettori.
La qualità del sito dipende anche dalla vostra collaborazione. Sappiate che inserendo dei commenti dovrete seguire le regole del sito e sarete gli unici responsabili di quel contenuto e delle sue sorti.