Cattivissimo pensiero – di Giancarlo Santalmassi

 

A Milano dicono

“Se la va, la ga i gamb”.

“Se cammina vuol dire che ha le gambe”: tradotto per tutti.

A Roma in modo leggermente diverso ma con significato molto adiacente

“Se mi’ nonno aveva le rote era ‘n caretto”: sempre tradotto per rutti “Se mio nonno avesse le ruote sarebbe un carretto”:  cioè sarebbe piu veloce.

Sembra attraversare una fase come questa il mancato ministro dell’economia e deviato agli affari europei Paolo Savona. Quando in Parlamento depone che un piano B (il suo, evidentemente) di uscita dall’euro bisogna pur averlo perché potrebbe non dipendere da noi (cioè potrebbero altri cacciarci dalla moneta unica) ecco qua: se il concetto ha le gambe potrebbe anche fare strada.

ma gli italiani sono in stragrande maggioranza favorevoli alla permanenza nell’Europa e nell’euro.

 

Un commento a Cattivissimo pensiero – di Giancarlo Santalmassi

  1. andrea dolci 11 luglio 2018 at 17:37 #

    Temo che questo sia il Governo dei furbetti. Uno vuol far chiudere l’ILVA con le decine di migliaia di disoccupati e un punto di PIL perso ma non ha il “quid” per assumersene apertamente la responsabilità, l’altro cercherà prima o poi l’incidente che ci porterà fuori dall’Euro ma farà ricadere la colpa sugli speculatori e sui cattivoni mangiacrauti.
    Questo è quello che passa il convento incluso un premier che ai meeting internazionali viene apertamente preso in giro dagli altri leader.
    Questo è anche quello che sembrano volere gli italiani illusi forse di poter cacciare i due Dott. Stranamore come sistematicamente accaduto in Italia da quasi un secolo; l’unico dubbio sono i danni irreparabili che nel frattempo potranno arrecare al paese.

I diritti d'autore appartengono alle rispettive firme. Santalmassiaschienadritta.it è uno spazio aperto a disposizione dei lettori.
La qualità del sito dipende anche dalla vostra collaborazione. Sappiate che inserendo dei commenti dovrete seguire le regole del sito e sarete gli unici responsabili di quel contenuto e delle sue sorti.