E poi dici che Lega e M5s stravincono. Di Giancarlo

Dopo diverse ore di trattative è stato eseguito lo sfratto di Sergio Bramini, l’imprenditore monzese fallito che rivendica un credito di 4 milioni dallo Stato per lavori fatti dalla sua impresa del settore rifiuti e mai pagati. Le forze dell’ordine sono arrivate nella sua villa dove ieri era entrato il leader del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio e questa mattina il segretario della Lega Matteo Salvini per dare sostegno a Bramini, e con loro molte decine di persone. La trattativa è stata lunga: prima gli ufficiali giudiziari hanno comunicato a Bramini – diventato in qualche modo un simbolo dei piccoli imprenditori alle prese con i ritardati pagamenti della pubblica amministrazione – l’avvio della procedura di sgombero, negando il rinvio di 30 giorni chiesto dai suoi avvocati, nonostante questi ultimi avessero comunicato di aver trovato un imprenditore pronto a saldare il suo debito. Soltanto dopo molto tempo, mentre la polizia in assetto antisommossa presidiava la casa, Bramini ha deciso di uscire: con sua moglie e sua figlia ha iniziato a preparare le valigie, assicurando: “Continuerò comunque la mia battaglia”. Intorno alle 17 è arrivato anche un fabbro per cambiare le serrature della villa di via Sant’Albino 22.

,

2 Commenti a E poi dici che Lega e M5s stravincono. Di Giancarlo

  1. Alessandro 18 maggio 2018 at 20:40 #

    “ma allora vi piace perdere facile”…
    che tristezza l’aridità della burocrazia

  2. andrea dolci 19 maggio 2018 at 11:06 #

    Sento ora che il Governo non solo non ha rinnovato il decreto che “perdonava” l’emissione per errore di assegni trasferibili, ma li ha addirittura espressamente esclusi dal ravvedimento. Poiché nel 99% dei casi si tratta di errori commessi assolutamente in buona fede e per lo più da persone anziane, Lega e M5S ringraziano.
    P.S. la sanzione minima è di 3000 €.

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

I diritti d'autore appartengono alle rispettive firme. Santalmassiaschienadritta.it è uno spazio aperto a disposizione dei lettori.
La qualità del sito dipende anche dalla vostra collaborazione. Sappiate che inserendo dei commenti dovrete seguire le regole del sito e sarete gli unici responsabili di quel contenuto e delle sue sorti.