Cattivissimo pensiero – di Giancarlo Santalmassi

Diciotto anni dopo il primo contratto con gli italiani, stessa scena nello stesso Porta a Porta, e nella Rai di sempre. Berlusconi stesso abito blu, stessa cravatta blu a pallini bianchi, stesso tavolo.

O meglio: una differtenza c’e’: Vespa ha meno capelli. Berlusconi di piu’, molti di piu’.

Un commento a Cattivissimo pensiero – di Giancarlo Santalmassi

  1. antoniospecchia 15 febbraio 2018 at 10:09 #

    chissà se gli italiani si faranno fregare ancora…

I diritti d'autore appartengono alle rispettive firme. Santalmassiaschienadritta.it è uno spazio aperto a disposizione dei lettori.
La qualità del sito dipende anche dalla vostra collaborazione. Sappiate che inserendo dei commenti dovrete seguire le regole del sito e sarete gli unici responsabili di quel contenuto e delle sue sorti.