Cosa stabiliva il Glass Steagall Act?

Molte cose, nel senso di separare nettamente l’attività di banca commerciale (in sostanza, raccolgo depositi ed erogo credito, con un ‘attività finanziaria e di investimento, e anche in  partecipazioni) molto limitata e rigorosamente parametrata; il tutto soggetto a stretti controlli e a forti  poteri di controllo e di intervento affidati a severi Organismi di vigilanza.
Tutta roba che nell’euforia si dalla fase di avvio della globalizzazione sembrò un sistema di vincoli intollerabile e fu demolito, al grido unanime (anche dei molti pentiti di oggi: tra cui molti suoi colleghi, caro Santalmassi) “Arricchiamoci tutti”, con sguardi di disprezzo e accuse di inguaribile passatismo a tutti quelli, che dicevano; “Ma siete sicuri? Le esperienze del passato dicono altro”, e si sentivano rispondere: “Ma quando mai il passato ha offerto le occasioni di oggi?” .
Può immaginare il ruolo che ha avuto in questa pazzesca vicenda il lobbismo organizzato, largamente finanziato e lautamente ricompensato.
Ora piangono come vitelli, accusando i Governi, che hanno colpe enormi, ma non le hanno tutte.
La questione è, come sempre, la qualità e il livello culturale (nel senso più profondo del termine) dell’intero ceto dirigente (o forse dovrei dire dominante).

MG

Commenti chiusi.
I diritti d'autore appartengono alle rispettive firme. Santalmassiaschienadritta.it è uno spazio aperto a disposizione dei lettori.
La qualità del sito dipende anche dalla vostra collaborazione. Sappiate che inserendo dei commenti dovrete seguire le regole del sito e sarete gli unici responsabili di quel contenuto e delle sue sorti.