Arrivederci Roma……di Giancarlo Santalmassi

Si chiama ‘Eclissi’, ma l’inchiesta della procura non si capisce quando farà luce su quanto sta accadendo a Roma. Ormai ‘mafia-capitale’ sembra diventata un’etichetta indelebile per questa città. Cosa può stupire i romani dopo il famoso funerale dei Casamonica? Quando su una monumentale carrozza funebre (tiro a sei, in trasferta da Napoli) nel quartiere don […]

Leggi e Commenta › ›

Attenzione: per fare della grande bellezza un’orrenda bruttezza basta un nonnulla – di Giancarlo Santalmassi

IL DECLINO DI CAPRI L’ISOLA SENZA PIU’ IDENTITA’ di Ernesto Mazzetti I mali di Capri? In qualità di “persona informata dei fatti”, come direbbe un magistrato, essendo da decenni residente nell’isola, provo a elencarne alcuni sintomi, attraverso i referti che al Mattino costantemente pervengono dai suoi corrispondenti. Anzitutto l’alta pressione, intesa questa come il costante, […]

Leggi e Commenta › ›

Ronaldo è arrivato a Torino e allora bisogna scomodare un filosofo come Massimo Adinolfi. Attenzione: non è da perdere raccomandazione di Giancarlo Santalmassi

Perchè non  possiamo non dirci Cristiano Prendiamoci Ronaldo, i palloni d’oro, l’ingaggio da favola e il gossip, perché in alternativa ci sono solo populismi e società chiuse, illiberali, devote di Rousseau e spaventate dal futuro. Appunti di filosofia estiva su calcio, denaro e giustizia sociale. Fenomenologia di un capitale della modernità. di Massimo Adinolfi Rivendicare […]

Leggi e Commenta › ›

Da non perdere assolutamente – di Giancarlo Santalmassi

Stefano Micossi ha appena scritto su Inpiù: Lo scontro in atto tra la ragioneria generale dello stato e il ministro del lavoro e dello sviluppo Di Maio (nonché vicepresidente del consiglio) suona ancora una volta un campanello d’allarme sulla compatibilità tra la filosofia del M5S e il sistema di regole sul quale si regge la […]

Leggi e Commenta › ›

Carlo Cottarelli aiuta il trio Conte Salvini Di Maio a far bene di conto – di Giancarlo Santalmassi

Carlo Cottarelli Spesso mi chiedono come viene vista l’Italia in questo momento dall’estero. La risposta è che, a torto o a ragione, siamo visti come l’anello debole della catena dell’euro. Non c’è niente di definitivo in questo: alla fine degli Anni 90 la Germania era considerata «il malato» della nascente area dell’euro (rileggete cosa diceva […]

Leggi e Commenta › ›
I diritti d'autore appartengono alle rispettive firme. Santalmassiaschienadritta.it è uno spazio aperto a disposizione dei lettori.
La qualità del sito dipende anche dalla vostra collaborazione. Sappiate che inserendo dei commenti dovrete seguire le regole del sito e sarete gli unici responsabili di quel contenuto e delle sue sorti.