Archivio Tag | Giustizia

Dalla Concordia alla Concordia.

di Domenico Cacopardo Un segnale s’era avuto con l’articolo di Gian Antonio Stella sul Corriere, una rimasticatura di tutti i luoghi comuni da tempo in circolazione su Massimo D’Alema. Sembrava un attacco gratuito, ma, nei fatti, era una sorta di anticipazione di ciò che sarebbe venuto dopo una settimana: il caso Cpl Concordia-Ischia. Se all’Isola […]

Leggi e Commenta › ›

Giustizia. Ci si capisce ancora qualcosa?

Radiocor – Milano, 24 ott – La Corte di Cassazione ha assolto gli stilisti Domenico Dolce e Stefano Gabbana dall’accusa di omessa dichiarazione dei redditi. I due creatori di moda erano stati condannati sia in primo (a uno anno e otto mesi) sia in secondo grado (a un anno e sei mesi).

Leggi e Commenta › ›

Nel segreto del giudice

di Luigi Ferrarella e Giuseppe Guastella Ha firmato. E poi si è dimesso. Per protesta. Con un gesto senza precedenti nella storia giudiziaria italiana, Enrico Tranfa, il presidente del collegio della Corte d’Appello di Milano nel processo Ruby, ieri si è dimesso di colpo dalla magistratura con una scelta che svela così il suo radicale […]

Leggi e Commenta › ›

Se questa è giustizia

di Paolo Colonnello Con un provvedimento motivato di una decina di pagine, il procuratore di Milano Edmondo Bruti Liberati ha sollevato questa mattina l’aggiunto Alfredo Robledo dall’incarico di coordinatore del dipartimento anti corruzione e lo ha assegnato, provvisoriamente, all’Ufficio esecuzione delle pene. La circolare di Bruti, inviato anche al Csm e al Consiglio Giudiziario, oltre […]

Leggi e Commenta › ›

Cattivissimo pensiero

Leggo che Il vicepresidente di Casapound Simone Di Stefano arrestato il 14 (l’altroieri) per il furto della bandiera dell’Ue avvenuto nel corso di un blitz nella sede dell’Unione europea a Roma durante le proteste dei Forconi, oggi è stato condannato a tre mesi di reclusione e al pagamento di una multa di cento euro e […]

Leggi e Commenta › ›

Bella domanda!

Ieri: conferenza stampa degli avvocati di Silvio Berlusconi, Coppi e Ghedini. Illustrano le nuove prove, gli assi nella manica dell’ex premier. Dal fondo della sala un corrispondente estero chiede: “Quanto sono costati i nuovi testimoni che untano oggi?”. Bella domanda, non c’è che dire.

Leggi e Commenta › ›

Incredibile

Sapete della terra dei fuochi? Sì quella tra Campania e Lazio meridionale dove per trent’anni hanno sepolto milioni di tonnellate di veleni e rifiuti tossici sì da far dire al pentito Schiavone “Lì sono morti che camminano e neppure lo sanno. Tempo vent’anni e saranno tutti deceduti per cancro”. Ebbene oggi tutti, dico tutti, gli […]

Leggi e Commenta › ›

I problemi veri dell’Italia – 1

Un signore (un industriale) si è ritrovato, in una serata festosa e conviviale, un amico accompagnato da una signorina che mesi prima era stata la propria compagnia come escort regolarmente pagata. Si è avvicinato e le ha sussurrato “comunque sei e resti una battona”. La professionista si è sentita offesa e lo a querelato. Questa […]

Leggi e Commenta › ›

La storia più noire dell’anno riguarda la giustizia italiana

di Gian Marco Chiocci e Simone Di Meo D’Amico era un magistrato per bene, una «toga buona» e fuori dai giochi di potere. Ma era diventato un altro dopo esser stato indagato eppoi prosciolto per una storia partorita da quel mostro giudiziario che va sotto il nome di «Poseidone». Una delle fallimentari inchieste-spettacolo condotte da […]

Leggi e Commenta › ›

Sos giustizia

Il processo Meredith Kerscher, l’omicidio di Perugia, è cassato con rinvio. Insomma è da rifare. I giudici del tribunale del processo Scazzi si dimettono In vista di una decisione di astensione per frasi pronunciate sottovoce, ma captate da un microfono della tv, che mettono in dubbio l’assenza di pregiudizio nei confronti degli imputati. Insomma, non […]

Leggi e Commenta › ›
I diritti d'autore appartengono alle rispettive firme. Santalmassiaschienadritta.it è uno spazio aperto a disposizione dei lettori.
La qualità del sito dipende anche dalla vostra collaborazione. Sappiate che inserendo dei commenti dovrete seguire le regole del sito e sarete gli unici responsabili di quel contenuto e delle sue sorti.