Archivio Tag | Economia

L’effimera solidità del risparmio italiano – di Giancarlo Santalmassi

Forse sarà perché chiunque ammetta una colpa viene poi sistematicamente crocifisso o perché, in mancanza della riforma protestante, l’esercizio della responsabilità individuale non è mai stato troppo sviluppato, fatto sta che in Italia sono rari i casi in cui coloro che sono chiamati ad assolvere importati incarichi pubblici ammettano di aver sbagliato nello svolgere i […]

Leggi e Commenta › ›

Ecco la competitività dell’Italia – di Giancarlo Santalmassi

Andrea Rossi – la Stampa   L’ultima nicchia dello sterminato capannone da 60 mila metri quadrati è occupata da imballaggi alti quattro metri. Due presse, 8 mila tonnellate ciascuna, arrivate dal Giappone. Costate 17 milioni e mai installate. «Ho richieste da tutto il mondo e non riesco a soddisfarle. Non mi lasciano ampliare lo stabilimento, […]

Leggi e Commenta › ›

Il Draghi dimezzato – di Gianmarco Mensi

La BCE ha annunciato che, a partire da gennaio 2018, ridurrà del 50% il volume mensile di titoli acquistati: si passerà da 60 a 30 miliardi al mese. Il Presidente Draghi, molto più incerto e lento del solito, ha accusato il colpo: malgrado gli sforzi (verbali) per addolcire la pillola, la mossa odierna rappresenta una […]

Leggi e Commenta › ›

le elezioni giapponesi ci dicono che….- di Gianmarco Mensi

I risultati delle elezioni politiche nipponiche rendono probabile la riconferma dell’attuale governatore della BoJ Kuroda, strenuo sostenitore delle politiche monetarie non convenzionali. Il Giappone è, tra le economie sviluppate, quello che più ha sperimentato i limiti della banca centrale di riferimento, sia con il QQE (Qualitative and Quantitative Easing), che prevede l’acquisto di fondi su […]

Leggi e Commenta › ›

Cattivissimo pensiero

L’accordo raggiunto sui cantieri Stx di Saint Nazaire, di una spartizione 50-50 col vantaggio per l’Italia del prestito dell’uno percento. Più che tra italia e Francia sembra un accordo tra marsigliesi e siciliani.

Leggi e Commenta › ›

Per chi squilla il telefono se la telecom non risponde – di Paolo Mazzanti

La vicenda Telecom è emblematica del nostro paese. La privatizzazione venne annunciata con grande enfasi negli anni ’90 ma nessun italiano si sentiva in grado di affrontarla. Si indusse la Fiat a investire in Telecom, col famoso “nocciolino” e un Agnelli riluttante chiamò manager esterni, che parlavano ai giornali più che agire. Venne poi la […]

Leggi e Commenta › ›

L’inflazione ancora induce Draghi alla cautela – di Gianmarco Mensi

Come dimostrato dalla Yellen la scorsa settimana e da Kuroda questa mattina, le banche centrali sono ancora preoccupate dalla bassa inflazione, che nei paesi sviluppati non vuole saperne di arrivare al fatidico 2%. E anche Draghi, nella conferenza stampa odierna, ha ribadito che la BCE procederà alla riduzione del QE solo quando l’inflazione dell’eurozona verrà […]

Leggi e Commenta › ›

Yellen, QE e Tesoro – di Gianmarco Mensi

Davanti al Congresso, dopo un discorso interpretato dai mercati come molto conciliante per via dell’accento sull’inflazione ancora sotto al 2%, Janet Yellen ha affrontato uno sbarramento di domande sulla riduzione dei titoli in portafoglio. Lo stock, che supera i 4.5 trilioni e mezzo di dollari e rappresenta circa il 25% del PIL USA, inizierà a […]

Leggi e Commenta › ›

Liberalizzazioni: da due anni e mezzo aspettiamo la legge che non passa perche sevve a molti invece che a pochi – di alberto Alberto Alesina e Francesco Giavazzi

La legge sulle liberalizzazioni, dopo due anni e mezzo di rimbalzi fra Camera e Senato, pare vicina all’approvazione. Già il testo varato dal governo era poco ambizioso: il Parlamento lo ha ulteriormente annacquato. In alcuni casi peggiorato, ad esempio introducendo una norma che produrrà l’effetto di far scomparire dall’Italia servizi on line per prenotare un […]

Leggi e Commenta › ›
I diritti d'autore appartengono alle rispettive firme. Santalmassiaschienadritta.it è uno spazio aperto a disposizione dei lettori.
La qualità del sito dipende anche dalla vostra collaborazione. Sappiate che inserendo dei commenti dovrete seguire le regole del sito e sarete gli unici responsabili di quel contenuto e delle sue sorti.