Archivio Tag | cultura

Caldo percepito e televisione percepita – di Stefano Balassone

Quest’anno, d’agosto, si porta il caldo “percepito”, che è quello di sempre, ma peggiorato dalla impazienza propria del momento storico. Quindi la colpa è nostra e non del caldo. Con la tv percepita i ruoli si invertono perché se le varie botteghe replicano idee, facce, formati, la percezione dell’insieme non resta uguale, ma peggiora. Perché […]

Leggi e Commenta › ›

Voglio abolire la parola femminicidio: c’è molto di più – l’editoriale di Giancarlo Santalmassi

Tanto per cominciare occorrerebbe eliminare la parola femminicidio. Nata come contrasto alle parole generali che come unica radice conoscono il genere maschile (omicidio: contrapposizione apparentemente logica appunto ‘femminicidio’). Preferirei parlare di ‘assassinio di una donna’. I concetti complessi monoverbali sanno di scorciatoia, di fretta, senza neanche darsi il tempo di riflettere sul senso che contiene. […]

Leggi e Commenta › ›

Maryam Mirzakhani, l’ultimo premio – di Mariagrazia Enardu

Maryam è morta a 40 anni di tumore, era la prima ed unica donna ad aver vinto la medaglia Fields per la matematica (2014), cui concorrono studiosi di meno di 40 anni. Premio ben più importante di un qualsiasi Nobel, viene dato solo ogni 4 anni. La sua era una matematica di incomprensibili geometrie, curve […]

Leggi e Commenta › ›

Ciao Fracchia: hai fatto sognare gli sfigati – di Giancarlo Santalmassi

Paolo Villaggio e’ morto. E con lui se ne va il simbolo dell’Italia degli sfigati e dei complessati. I suoi colloqui col ‘signor direttore” un arcigno Gianni Agus seduto in alto, dietro un’imponente scrivania, che parla verso il basso, rasoterra, all’impiegato che chiede di esprimere la propria dignità contorcendosi sopra una poltrona a sacco, di […]

Leggi e Commenta › ›

Editoriale – di Giancarlo Santalmassi

Poiché le nostre preoccupazioni per le giovani generazioni scarseggiavano, eccone un’altra. Non bastava il cyberbullismo e le insidie della rete, ingigantite dalla polverizzazione della cultura di base (leggi grave insufficienza della nostra scuola). A questa si è aggiunto il fenomeno sotto il nome di ‘Blue Wahle’, tradotto ‘Balena azzurra’. Si tratta di un fenomeno che […]

Leggi e Commenta › ›

Roma: chi fa da sé fa per tre – di Giancarlo Santalmassi

Roma sta cambiando pelle (non il dna: quello è già accaduto con il moltiplicarsi dei bed and breakfast in ogni condominio), ma proprio la pelle. E questo non è dovuto all’amministrazione locale (inesistente: gli stessi B&B si moltiplicano senza controllo, senza autorizzazione, clandestinamente in pratica), ma ai privati o al governo centrale. Via Condotti va […]

Leggi e Commenta › ›

Eccola la differenza

Mentre da noi il TAR boccia le nomine di bravissimi studiosi stranieri che dirigono con merito istituzioni culturali italiane (siti, gallerie, musei) che accade a parigi? Che Macron chiami all’Eliseo come responsabile della cultura Claudia Ferrari, una italiana, “rubandola” a palazzo Marino, il comune di Milano. clap, clap, clap!

Leggi e Commenta › ›

Ma dove vogliamo andare…

…se non in coda al mondo che conta? Sentite questa. Il TAR del Lazio (e chissà perché solo questo tribunale amministrativo regionale ha  poteri nazionali) ha ritenuto che non ci fossero le condizioni per aprire le selezioni a direttore di musei italiani a candidati internazionali e sette dei direttori sono stranieri, tra i quali quelli […]

Leggi e Commenta › ›

E poi dicono che le leggi sono scritte male, ambigue, incomprensibili, dunque inapplicabili. Ve lo spiega Gianantonio Stella

Visto… Visto… Visto… Visto… Visto… Visto… La ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli ha fatto il record: per dire in quale giorno e come sono convocati i prossimi esami di Maturità è riuscita a usare nell’alluvionale premessa 59 «visto…» e «vista…», più un «considerato» e due «ritenuto». E vai! Non c’è ministro del passato che possa reggere […]

Leggi e Commenta › ›
I diritti d'autore appartengono alle rispettive firme. Santalmassiaschienadritta.it è uno spazio aperto a disposizione dei lettori.
La qualità del sito dipende anche dalla vostra collaborazione. Sappiate che inserendo dei commenti dovrete seguire le regole del sito e sarete gli unici responsabili di quel contenuto e delle sue sorti.