Archivio Tag | Costume e società

Quanto è difficile in Italia il diritto di avere diritti…

di Corrado Melega Anche le madri dei figli in provetta avranno il diritto di non riconoscerli alla nascita: lo prevede un emendamento approvato dalla commissione affari sociali alla Camera, che modifica ancora una volta la legge 40, nel punto in cui imponeva all’articolo 2 di riconoscere il figlio; questo emendamento ristabilisce la validità del DPR […]

Leggi e Commenta › ›

Udite udite: Minetti (a denti stretti) dixit

“Piuttosto che prendere un vitalizio dalla Regione Lombardia mi dimetto il giorno prima che scatti il diritto, il prossimo ottobre. Giuro”. Così Nicole Minetti a Vanity Fair, in edicola dal 25 luglio, prima di partire per una settimana di vacanze a Los Angeles. La consigliera del Pdl in Regione Lombardia parlando con il settimanale delle […]

Leggi e Commenta › ›

Vendola controluce

Su Nichi Vendola, oggi potente governatore di Puglia, nessuno avrebbe scommesso un soldo. Le premesse esistenziali erano contro di lui. Da ragazzetto si sentiva gay ma i baldi contadinotti di Terlizzi ( Bari), in cui era nato e viveva, erano machisti al cubo e se lo avessero sospettato gli avrebbero rotto le ossa.Di qui,silenzi e […]

Leggi e Commenta › ›

Così la questione delle unioni tra i gay franò sulla sinistra

”Il matrimonio tra gay e’ un’idea profondamente incivile, una violenza della natura sulla natura”. Pier Ferdinando Casini pronuncia questa frase alla direzione nazionale dell’Udc e una bufera lo travolge. L’ex presidente della Camera si e’ detto d’accordo nello ”stabilire garanzie giuridiche per le coppie di conviventi, cosa che e’ molto diversa dal matrimonio”. ”Alla faccia […]

Leggi e Commenta › ›

Il merito? Una uguaglianza fittizia

Nell’Osservatorio politico SWG di giugno, oltre ai dati relativi alle intenzioni di voto e alla fiducia degli italiani nella classe politica e nei suoi leader, compare anche un approfondimento relativo ad un tema che periodicamente riemerge dalle sabbie dell’opinione pubblica italiana, quello del merito. Un tema che viene spesso, e probabilmente a torto, inserito in […]

Leggi e Commenta › ›

Lettera al generale Gasparri, vicecomandante dei carabinieri

«Non so se sono io il “graduato” della Guardia di Finanza a cui si riferisce nel suo discorso, e che ha “ammesso” (come se si trattasse di una colpa) di essere gay. Forse sì o forse no, chissà. In ogni caso, caro Generale, eccomi qua, appuntato scelto della Guardia di Finanza Strati Marcello in servizio […]

Leggi e Commenta › ›

E bravo Chiambretti

Perché è felice in radio? «La radio è la faccia buona della tv. Non c’è il patema delle 10.05 del mattino, quando arrivano i dati d’ascolto. Servono meno soldi, non c’è trucco, parrucco, l’ospite che non si trova. Con due telefonate fai il programma. È come un articolo di giornale: è facile scrivere di Karl […]

Leggi e Commenta › ›

Briatore se ne va: perdita o acquisto?

È la fine di un’epoca, quella del lusso ostentato. L’addio all’estate dei ricchi, dei mega imprenditori con yacht in rada e Magnum di champagne a bordo pista. La storia del Billionaire si chiude. Flavio Briatore ha deciso di lasciare Porto Cervo. Ed è un divorzio che fa rumore visto che il manager della Formula 1 […]

Leggi e Commenta › ›

Editoriale

di Corrado Melega Il 20 giugno la Corte Costituzionale dovrà esprimersi sul ricorso di un giudice, che ha richiesto il giudizio della Corte sulla domanda di interruzione di gravidanza da parte di una minorenne. Mi pare che ancora una volta si assista ad un ennesimo attentato alla legge 194 e non alla preoccupazione per la […]

Leggi e Commenta › ›

Ancora un assalto alla 194

Arriva all’esame della Corte Costituzionale la legge 194 sull’aborto: il 20 giugno esaminerà la validità dell’art.4 sulle circostanze che legittimano l’interruzione di gravidanza. Il caso in esame riguarda una ragazza minorenne, ma la norma in esame ha in realtà valore e ricaduta ben più ampia sul diritto della donna di scegliere se portare avanti o […]

Leggi e Commenta › ›
I diritti d'autore appartengono alle rispettive firme. Santalmassiaschienadritta.it è uno spazio aperto a disposizione dei lettori.
La qualità del sito dipende anche dalla vostra collaborazione. Sappiate che inserendo dei commenti dovrete seguire le regole del sito e sarete gli unici responsabili di quel contenuto e delle sue sorti.