La roulette della morte: i numeri di Las Vegas – di Mariagrazia Enardu

Nella città dei casino’, la strage del concerto ha precisi i numeri. 58 morti, finora, circa 500 feriti. Migliaia di colpi sparati, dal 32esimo piano di un albergo. Nella stanza sono stati trovati almeno 10 fucili, e non si sa quanti chili di munizioni. Di un uomo di 64 anni, un tipo tranquillo. Il modesto eroe che ha impedito altre vittime pare sia un rilevatore di fumo: la polizia e’ arrivata alla stanza non per una perquisizione dell’immenso albergo che avrebbe richiesto ore ma perché il fumo dei fucili aveva fatto scattare l’allarme. Ogni anno negli USA ci sono 30mila morti ammazzati da armi da fuoco, oltre 10 volte più delle Torri Gemelle. Qualcuno ha costruito una tabella: nelle grandi stragi, c’e’ una curva crescente, oggi il record e’ di Las Vegas, ma sarà superato domani.

Trump, senza volerlo, ha detto la verità, e’ un atto di pura malvagità. Ha parlato di Dio, invocandone l’inutile benedizione, si e’ anche chiesto qual e’ il significato di tutto questo, ma la risposta non e’ facile, ha ammesso. In verità una prima risposta arriva da altri numeri: da quando Trump e’ presidente le vendite di armi (spesso da guerra) sono diminuite. Concetto che si capisce meglio al contrario: negli anni di Obama erano salite, c’era paura di una limitazione, si faceva scorta. Con Trump, il rischio e’ cessato, tutto normale. E’ una guerra civile anomala, folle, una reazione nucleare quasi controllata. La violenza di un ventre profondo, il rilevatore di fumo di quel che potrebbe accadere in caso in una crisi profonda. Tra le ragioni per cui si appoggia la quasi totale libertà di portare armi, anche nascoste, c’e’ che cosi’ si può fermare, sparando, chi spara. Ma e’ per questo che le stragi americane sono sempre più logisticamente complicate. In questo caso, una stanza al 32esimo piano. Girare per strada sparando non si fa più – non se si vuole fare un nuovo record.

Nessuno ha ancora commentato questo post.

Lascia un commento

I diritti d'autore appartengono alle rispettive firme. Santalmassiaschienadritta.it è uno spazio aperto a disposizione dei lettori.
La qualità del sito dipende anche dalla vostra collaborazione. Sappiate che inserendo dei commenti dovrete seguire le regole del sito e sarete gli unici responsabili di quel contenuto e delle sue sorti.