Finalmente la prova che un Islam moderato c’è – di Giancarlo Santalmassi

Questa volta e’ stata alta e possente. Vedremo con quali risultati concreti, ma la loro voce si è fatta sentire. Dopo Manchester e Londra ci si chiedeva ancora perché non si facesse sentire l’Islam moderato, per non tacciare tutti ma proprio tutti gli islamici di essere dei fondamentalisti-terroristi. La notizia che Egitto, Arabia, Bahrein e Emirati arabi
hanno rotto i rapporti diplomatici col Qatar e’ di quelle che fanno rumore. La mossa delle quattro nazioni arabe approfondisce la divisione tra i paesi del Golfo per il sostegno di quel paese ai gruppi islamici. Le quattro nazioni arabe hanno annunciato anche di voler tagliare il traffico aereo e marittimo verso il paese peninsulare.
Appare rituale invece il rammarico del ministro degli Esteri del Qatar per la decisione ritenuta “ingiustificata”.
La voce che mancava stavolta si è fatta sentire

2 Commenti a Finalmente la prova che un Islam moderato c’è – di Giancarlo Santalmassi

  1. andrea dolci 5 giugno 2017 at 15:40 #

    Siamo proprio sicuri che l’isolamento sia dovuto al supporto al terrorismo e non a causa della vicinanza del Qatar all’Iran ?

  2. antonio giovanni laterza 6 giugno 2017 at 14:59 #

    apprendo con stupore che i governi dittatoriali di Egitto, Arabia, Bahrein e Emirati arabi sono islamici moderati. Mi piacerebbe conoscere quali dati (segreti!) avete in possesso per fare una tale affermazione.

Lascia un commento

I diritti d'autore appartengono alle rispettive firme. Santalmassiaschienadritta.it è uno spazio aperto a disposizione dei lettori.
La qualità del sito dipende anche dalla vostra collaborazione. Sappiate che inserendo dei commenti dovrete seguire le regole del sito e sarete gli unici responsabili di quel contenuto e delle sue sorti.