dopo l’Ira, l’Eta

L’Eta, il gruppo separatista basco in Spagna, consegnerà a rappresentanti della società civile del Paese Basco tutte le sue armi ed esplosivi domani sabato diventando “una organizzazione disarmata”. Lo rende noto una lettera della stessa Eta ottenuta in esclusiva dalla Bbc, precisando che al momento attuale “il processo non è completato” e “il giorno del disarmo è domani”. Nel testo, in inglese e in spagnolo, l’Eta aggiunge: “vogliamo avvertire che il processo è ancora in corso e può essere attaccato dai nemici della pace.

L’unica garanzia di un successo sono le migliaia di persone attese domani a Bayonne (nel Paese Basco francese, ndr.) per appoggiare il disarmo”. L’Eta ha dichiarato un cessate il fuoco nel 2011 ma ha conservato le armi. La Spagna rifiuta di negoziare con un gruppo armato.

Secondo la Bbc, l’Eta ha ucciso oltre 800 persone e ne ha ferite migliaia in oltre 40 anni di violenze che puntavano all’indipendenza dei baschi.

 

ansa

Commenti chiusi.
I diritti d'autore appartengono alle rispettive firme. Santalmassiaschienadritta.it è uno spazio aperto a disposizione dei lettori.
La qualità del sito dipende anche dalla vostra collaborazione. Sappiate che inserendo dei commenti dovrete seguire le regole del sito e sarete gli unici responsabili di quel contenuto e delle sue sorti.