Pronto Soccorso Legale. La legge a fumetti per cavarsela da soli

Quello che mancava adesso c’è: l’avvocato a fumetti. E si chiama ‘Pronto Soccorso Legale’: una striscia che avrà come protagonista Alice. Non nel paese delle meraviglie ma nella terra dei codici e pandette. Sarà in edicola con Il Giornale a partire dal 22 marzo prossimo.

È una bella iniziativa curata dagli avvocati milanesi Gian Paolo Valcavi e Pamela Evola che merita attenzione.

Se come affermano, la principale funzione di un buon avvocato è quella di fungere da agente di collegamento tra la gente comune ed il sistema di Giustizia, l’utilizzo di un linguaggio semplice e privo di tecnicismi è il primo passo per centrare l’obiettivo.

Alice, è una giovane ragazza allegra ed ingenua, sempre alle prese con le piccole complicazioni che la vita propone quotidianamente. Il suo immancabile ottimismo la spinge a fidarsi un po’ troppo del prossimo e di conseguenza a dover risolvere qualche pasticcio. Il personaggio creato da Valeria Vitale riesce sempre a cavarsela da sola. Infatti il nostro ordinamento ha predisposto degli strumenti di autotutela, sconosciuti ai più, che il singolo può utilizzare direttamente al di fuori del sistema giudiziario per ottenere tutela a basso costo.

Le parole dell’Avv. Valcavi …“mi imbatto sempre più di frequente in persone che chiedono aiuto per risolvere questioni che, se viste da un punto di vista meramente economico, sono di valore molto modesto, ma che invece si caratterizzano per avere un elevato valore soggettivo. Insomma, casi di corto circuito: da un lato il valore economico basso suggerisce di evitare qualunque iniziativa giudiziaria (poiché eccessiva e con il rischio di costi di soccombenza sproporzionati), ma dall’altro impone un intervento per non lasciare disilluse le aspettative di giustizia delle persone coinvolte.” … “Ho capito che grazie al fumetto avrei potuto conseguire contemporaneamente due obbiettivi: assicurare supporto pro bono nella tutela a quei piccoli diritti che oggi sono protetti da strumenti alternativi alla giustizia e che non abbisognano dell’avvocato; realizzare la mia funzione di agente di collegamento tra la persone ed il mondo del diritto” sembrano restituire quel senso del dovere, anche sociale, che il mondo delle professioni pare aver smarrito. In bocca al lupo.

alice fumetto valcavi evola scf

Commenti chiusi.
I diritti d'autore appartengono alle rispettive firme. Santalmassiaschienadritta.it è uno spazio aperto a disposizione dei lettori.
La qualità del sito dipende anche dalla vostra collaborazione. Sappiate che inserendo dei commenti dovrete seguire le regole del sito e sarete gli unici responsabili di quel contenuto e delle sue sorti.